Scoprire le proprie risorse

Ciascuno di noi ha delle risorse interne che è possibile scoprire e potenziare per crescere come individui: ma come?

Quanti non si riconoscono qualità, abilità e traguardi raggiunti? 

La maggior parte di noi fatica a vederli. Non riusciamo ad attribuire valore alle nostre risorse anche se ci hanno permesso di essere la persona che siamo oggi, di superare sfide e difficoltà, di raggiungere obiettivi in ambito professionale e privato, traguardi grandi o piccoli che siano. 

Tutti noi abbiamo la tendenza a sottostimarci. Proprio quando succede qualcosa di bello, quando dopo tanta fatica abbiamo raggiunto un determinato obbiettivo, puntualmente la maggior parte delle volte attribuiamo il merito alla fortuna, al caso o all’aiuto di qualcuno e difficilmente a noi stessi.

La realtà è che fatichiamo a riconoscere chi siamo. La nostra tendenza è quella di vedere meno risorse di quelle che realmente possediamo.

Ma cosa sono le risorse?

Sono i tuoi punti di forza. Capacità innate, di cui disponiamo fin dalla nascita. Ma è lungo il percorso di crescita della nostra vita, tramite le esperienze, che iniziamo a riconoscerle e a diventare consapevoli di possederle. 

Martin Seligman, padre della Psicologia Positiva, ha stilato un elenco di virtù e punti di forza, racchiudendoli in sei categorie: 

  • Saggezza e conoscenza: risorse cognitive che ti permettono di acquisire e usare conoscenze; 
  • Coraggio: risorse emotive che ti aiutano ad esercitare la tua volontà ed affrontare le avversità;
  • Umanità: risorse che si manifestano nelle relazioni di cura e si direzionano verso il sostegno dell’altro;
  • Giustizia: risorse orientate verso il benessere della comunità e del gruppo;
  • Temperanza: risorse che proteggono e che regolano sentimenti ed azioni;
  • Trascendenza: risorse che creano connessioni con un universo più ampio e forniscono significato. 

Scoprire le risorse come strumento di crescita

Ogni soggetto sulla faccia della terra è unico ed irripetibile per questo porta con sé un bagaglio di risorse e capacità tutte sue. Le risorse di cui disponi ti consentono di reagire alla sofferenze della vita, di aprirti a nuove opportunità, di scegliere la persona che vuoi essere e diventare. 

Ma prima di tutto è indispensabile riconoscerle e diventare consapevole dei doni di cui disponi.

E da dove partire se non dalla base? 

Occorre individuare tutti i semi di cui disponiamo sin dalla nascita per coltivarli e farli fiorire rigogliosamente.

Nello scoprire le tue risorse imparerai anche a comprendere che la realtà che vivi dipende solamente da te e non dagli altri, che è tutto nelle tue mani. E non al contrario, come molti pensano, in un destino già scritto nelle stelle. 

Ognuno di noi crea la sua realtà e ne è pienamente responsabile. Questo delle volte può anche spaventare, è normale, fa parte del percorso verso il raggiungimento della piena consapevolezza di se stessi. Ma nel momento in cui apprendi davvero quello di cui sei capace è come se tu illuminassi tutte le zone d’ombra che prima cercavi di evitare per paura dell’ignoto e di ciò che avresti potuto trovare al loro interno. 

Scoprire le tue risorse vuol dire anche andare oltre i limiti che a volte ti sei autoimposto. Vuol dire accorgersi che non sei da meno degli altri, che non ti manca nulla e che tu hai delle potenzialità che nemmeno immagini.

Prenderti del tempo per fermarti e ripercorre quello che hai fatto fino a d’ora, dove sei arrivato, è un modo per identificare le risorse che ti hanno portato fino a qui. 

La vita te lo dimostra ogni giorno ma molto probabilmente non ti sei mai soffermato abbastanza per farci caso o davi queste cose per scontate. Se sei qui e stai leggendo questo articolo, ti stai muovendo nella direzione giusta. Il primo passo da fare è partire dal diventare consapevole delle risorse che possiedi già dentro di te e che ti hanno permesso di realizzare tutto ciò che hai già portato a termine. 

Uno dei motivi principali che ci portano ad ignorare i nostri punti di forza possono essere ricondotte alla percezione distorta che abbiamo di noi stessi, costruita mattone dopo mattone dal rimando negativo che eventi esterni ci hanno dato di noi stessi. Dalle persone che si sono focalizzate solo sulle nostre debolezze, alimentando credenze negative su noi stessi. 

La buona notizia è che tu hai il potere di fare ciò che vuoi rispetto ad esse. Puoi cambiare lo sguardo con cui ti osservi, scoprire le tue qualità e far sbocciare le risorse che possiedi in tutto il loro splendore. 

Che cosa significa scoprire le proprie risorse? 

Significa essere consapevole di quello che sei, riconoscerti “forte” in un ambito piuttosto che nel fare quella specifica cosa. Quando riesci ad individuare le potenzialità di cui disponi e a comprendere quanto puoi fare con la tua volontà allora potrai dire di aver appreso le tue risorse. 

Intraprendere questo percorso vuol dire anche prendere consapevolezza di tutti quei lati della vita che ci fanno sentire scomodi o non del tutto accettati. Tutte quelle situazioni che ci fanno sentire come quando indossiamo una maglietta la cui etichetta continua a sfregare sulla pelle e darci fastidio, sì mettiamo quella maglietta perché ci piace ma quel fastidio lo continuiamo a sentire. Questo può succedere quando c’è una parte di noi che discosta dalle nostre vere potenzialità e dalla nostra essenza interiore, ci manda dei segnali per dirci: “Tu puoi fare di più di questo” oppure: “Sei sicuro che è davvero quello che vuoi?”. Ascoltare i nostri segnali interni, interrogarci su di essi è un modo per iniziare ad apprendere la nostra vera essenza. 

Una volta che riconosci le tue risorse, puoi iniziare a farle fiorire e potenziarle. È controproducente concentrarti solo su quelle parti che consideri “difetti”, al contrario è estremamente funzionale spostare le energie sulle tue abilità e qualità. Se continuerai a lavorare sui tuoi punti di forza ed a improntare la tua vita in relazione alle tue risorse inizierai a vivere in maniera più consapevole, sarai tu a scegliere la tua direzione e non ti farai più trascinare dagli altri o dal flusso del “destino”. È una forma di amore verso se stessi che cresce sempre di più e nel crescere porta con sé benessere, realizzazione ed appagamento.

Così facendo, i livelli di emozioni positive aumenteranno e di conseguenza anche il benessere piscologico migliorerà. Quando c’è questa combinazione parliamo di “flourishing”, letteralmente “fioritura”. 

Come iniziare? 

Cominciando a sentire ogni parte di te, dalla punta dei piedi a quelle dei capelli, credere in ciò che sei, in quello che fai e in quanto ancora puoi fare. 

Sminuire i propri risultati è normale, questo accade perché non hai ancora imparato a vederti, a sentirti e riconoscerti. Occorre partire dal potenziamento dell’autoefficacia percepita che riguarda tutto ciò che “io so di saper fare” e ti permette di utilizzare al meglio le tue abilità. 

Autoefficacia significa osservare le tue capacità, abilità e potenzialità, quelle di cui sei in possesso e non quelle che ti mancano. È riporre fiducia in te e nelle tue risorse; sentire che grazie a loro puoi condurre la tua vita dove vuoi. 

Per coltivare le tue risorse e potenziarle è importante lasciare andare il tuo passato che ha dato forma a quello che sei oggi. Devi ringraziarlo e perdonarlo per vivere nel qui e ora. 

Ma bada bene, una delle risorse più importanti è la volontà, ovvero volere e poter fare. In questo caso è la volontà di renderti consapevole delle tue qualità, del tuo potenziale, per poterlo applicare in modo consapevole nei vari ambiti della tua vita. 

La volontà è il seme della libertà e dell’autonomia. Tramite essa possiamo decidere che direzione far prendere alla nostra vita, allontanandoci da cosa ci fa star male e avvicinarci a quello che sentiamo più affine a noi. Puoi potenziare le risorse di cui disponi facendo quelle attività che ti fanno sentire appagato e realizzato. 

Il tuo potenziale non è niente di strano e complicato, non stiamo parlando di super poteri ma è composto dalle tue capacità, mezzi e risorse di cui disponi e che ti sono sempre appartenute. È tutto quello che puoi essere e fare. 

Iscriviti alla mailing list per continuare ad approfondire i temi legati alla Psicologia Positiva e al Coaching :

In che modo puoi scoprire le tue risorse e renderle più potenti?

Se sei arrivato fin qui significa che hai già riconosciuto di possedere delle risorse e che vuoi lavorare per farle fiorire. Ora bisogna solamente capire come fare per renderle più potenti ed accedervi al meglio. 

Puoi partire da un’attività molto semplice: 

  • Stila una lista di lati del tuo carattere che ti piacciono, delle qualità che pensi di possedere. Lo puoi fare basandoti anche sulle qualità e capacità che solitamente gli altri ti attribuiscono e vedono in te. 
  • Una volta individuate, prova a posizionarle negli ambiti della vita in cui pensi di usarle con maggiore frequenza. Ad esempio: “Sono amorevole con i miei familiari”, “Tendo ad essere modesto quando ricevo dei complimenti”, oppure “Sul lavoro uso molto la mia creatività”. 
  • Cerca di immaginarti in quali altri ambiti vorresti utilizzarle.
  • Prefissati dei piccoli obiettivi per provare a metterle in campo. Mentre svolgi varie attività ascolta quanto ti senti bene con te stesso: sperimentare ed osservare è uno degli strumenti più potenti che hai a disposizione. 

Può succedere che nel fare quest’attività non risulti tutto immediato e semplice. Come ben sappiamo in natura ci sono fiori che fioriscono prima di altri, c’è chi sboccia prima, chi ci mette più del previsto, chi necessita di tanta acqua e chi di pochissima. È un percorso di crescita e come tale ognuno necessita del suo tempo. Alcuni di voi vedranno magari sin da subito dei risultati, altri avranno bisogno di un sostegno e di qualcuno che possa accompagnarli nel percorso di potenziamento. 

È proprio per questo che ho scelto il mio lavoro, perché riesco a potenziare le mie risorse quando faccio vedere agli altri la bellezza che si trova dentro di loro, aiutandoli così a sbocciare. 

Se pensi di aver bisogno di un sostegno in questo percorso scrivimi, io e il mio team saremo lieti di poterti accompagnare nella tua fioritura. 

BIBLIOGRAFIA

Zucchini, L. (2022). Il coraggio di far fiorire le tue risorse. Red edizioni. 

Lara Zucchini

Psicologa per il benessere a Crema e online in tutto il mondo, docente universitaria, Speaker di Psicologia Positiva.

Di cosa mi occupo

My Inner Experience

Un viaggio dentro e fuori di sé per vedere, esplorare e sentire le proprie risorse, al fine di agirle nella propria vita.

Ultimi dal blog

Esprimi il Tuo Interesse per il Prossimo Evento di Trasformazione Personale!

Sei curioso di scoprire il prossimo evento di trasformazione personale con Lara Zucchini?

Manifesta il tuo interesse ora e assicurati un posto in anticipo! Unisciti a una community di individui motivati che desiderano esplorare il proprio potenziale e migliorare il proprio benessere emotivo.